Università, nuovo indirizzo di laurea per amministratori e manager immobiliari

Università, nuovo indirizzo di laurea per amministratori e manager immobiliari

Nasce una nuova convenzione tra la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Teramo e la PROVEDO, realtà che opera nella formazione e aggiornamento per amministratori di condominio e professionisti in ambito immobiliare.

La convenzione ha lo scopo di avviare un Corso di laurea in Scienze della Comunicazione – Curriculum per l’azienda e il commercio – rivolto a professionisti del settore immobiliare, amministratori e manager immobiliari, già affermati o che si affacciano nel mondo del lavoro. La convenzione, a firma del preside della Facoltà di Scienze della Comunicazione Christian Corsi e del presidente di Provedo Luca Esposito , con la collaborazione dell’Unione Nazionale Camere Condominiali e l’azienda Sinteg Srl, è il risultato di un progetto avviato da tempo e che registra già numerosi iscritti provenienti da tutta Italia.

«La capacità di intercettare i bisogni formativi del territorio – afferma Christian Corsi – è una prerogativa della nostra Facoltà. Siamo consapevoli della fondamentale importanza del network con gli stakeholder, network che si sviluppa attraverso la nascita di partnership come quella con Provedo».

«La formazione continua, il lifelong learning – concetto ricompreso nel Piano Nazionale per la Ricerca 2021-2027 – rappresenta un obiettivo concreto per la Facoltà, che intende consolidare, sviluppare e ampliare le convenzioni con enti e istituzioni pubbliche e private per incentivare l’accesso a corsi di alta formazione universitaria e al conseguimento del titolo da parte di una platea sempre maggiore di studenti e professionisti, per uno sviluppo cosciente e programmatico del capitale umano nel nostro territorio, alla luce delle sfide del futuro e delle nuove opportunità offerte dal PNRR, che aprirà, nell’immediato futuro, nuovi scenari per il tessuto socio-economico per i quali saranno necessarie adeguate competenze e professionalità specifiche».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *