VIDEO | Asl Teramo, il progetto di Di Giosia: struttura per visite ed esami a Casalena

VIDEO | Asl Teramo, il progetto di Di Giosia: struttura per visite ed esami a Casalena

L’assessore regionale alla sanità Nicoletta Verì e il direttore del Dipartimento regionale sanità Claudio D’Amario hanno presentato stamattina alla stampa e alla cittadinanza teramana il nuovo direttore generale della Asl di Teramo, Maurizio Di Giosia. Nominato pochi giorni fa manager della Asl dopo aver ricoperto il ruolo di facente funzioni, attraversando l’emergenza Covid-19. Per la prima volta la Asl si trova ad avere un dg che non solo è nato e vive da sempre in provincia di Teramo, ma una persona che ha sempre lavorato all’interno dell’azienda sanitaria e che, proprio come dipendente, ha scalato tutte le posizioni di carriera, giungendo a ricoprirne il ruolo più elevato. “Io ho un unico grande e vero obiettivo: dare ai cittadini teramani i migliori servizi sanitari possibili, questo è un diritto sancito dalla Costituzione, ed in quanto tale diritto di tutti i cittadini di questo territorio, me compreso – ha dichiarato Di Giosia – Credo che questo sia un obiettivo difficile e complesso e che rappresenti la sintesi degli obiettivi che la Regione Abruzzo mi ha formalmente assegnato, ma può e deve essere un obiettivo comune a tutti noi e non solo agli operatori della sanità, ma anche a tutti i cittadini, in un’ottica di condivisione, di responsabilità, di ascolto, di trasparenza e di soluzione dei problemi che già ci sono e di quelli che inevitabilmente arriveranno. Io non lavorerò da solo – ha aggiunto Di Giosia – ma con tutti voi, perché questo è nel mio dna e perché ho sempre creduto nella capacità della squadra, certamente superiore a quelle del singolo”.

Una dichiarazione di apertura alla partecipazione dei cittadini alla cosa pubblica, tanto che l’occasione di oggi è stata propizia per presentare anche un progetto già in itinere, in collaborazione con l’Università di Teramo: la realizzazione del bilancio sociale della Asl. Si tratta di un progetto di notevole rilevanza strategica in quanto rappresenta lo strumento attraverso cui l’organizzazione sanitaria intende rendere conto a tutti dei propri valori e delle attività svolte, presentando, in modo trasparente e comprensibile, le priorità e gli obiettivi, le azioni programmate e realizzate, le risorse impiegate e i risultati raggiunti, dando così la possibilità ai destinatari di formulare una propria valutazione sull’attività dell’azienda e sulla sua affidabilità nel rispettare gli impegni presi.

Il direttore Di Giosia ha annunciato, inoltre, un progetto in fase di definizione per invertire il trend delle liste d’attesa e separare i percorsi tra le attività ospedaliere e quelle ambulatoriali: la realizzazione di una struttura ad hoc in contrada Casalena per esami specialistici, visite diagnostiche e attività libero-professionale.

IL SERVIZIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *