VIDEO | Basket/B: Giulianova batte Montegranaro, perdono Teramo e Roseto

VIDEO | Basket/B: Giulianova batte Montegranaro, perdono Teramo e Roseto

La seconda giornata di andata del campionato di Serie B ha delineato in maniera chiara il grande equilibrio all’interno del Girone C2, un girone in cui sarà difficile fare pronostici netti da qui fino al termine della stagione regolare.

Fattore campo pienamente rispettato con quattro vittorie casalinghe su altrettante partite giocate.

La copertina di giornata è dedicata alla grande vittoria del Giulia Basket Giulianova, che ha battuto nello scontro diretto la Sutor Montegranaro con il punteggio di 75 a 69. Due punti più che meritati che premiano i giallorossi, bravi a sopperire a ben tre assenze pesanti (Epifani, Paoli e Tognacci). I ragazzi di coach Zanchi hanno interpretato al meglio una gara combattuta e ostica, che a metà del terzo periodo ha visto l’inerzia tutta a favore di Montegranaro. Nel momento più difficile il Giulia Basket ha utilizzato le sue armi migliori: difesa asfissiante che automaticamente ha dato la giusta fiducia in attacco, con canestri pesantissimi nei momenti topici del match. Tra le fila giallorosse quattro i giocatori in doppia cifra con Spera e Tersillo a fare la voce grossa, seguiti da Cacace e capitan Di Carmine. Allo stesso tempo non può essere menzionata la superba prova difensiva di Dron.

La Teramo a Spicchi invece perde nettamente sul parquet della corazzata Fabriano, squadra costruita in maniera scientifica per tentare il salto di categoria. Partita, di fatto, che non c’è mai stata con i cartai bravi ad imporre il proprio gioco e a controllare il ritmo e i biancorossi mai pervenuti durante tutti e quaranti i minuti. E’ la prima sconfitta pesante per Serroni e compagni che, vedendo il bicchiere mezzo pieno, potrà e dovrà dare la giusta voglia di riscatto per affrontare nel migliore dei modi il derby contro il Giulianova.

Sconfitta esterna anche per Roseto che non riesce ad espugnare il Pala Risorgimento di Civitanova, perdendo 81-75 e pagando soprattutto un inizio di partita troppo soft, andando sotto anche di 19 lunghezze. I biancazzurri, privi di Valerio Amoroso, sono stati comunque bravi a rientrare a contatto nel secondo tempo, grazie soprattutto alle giocate dei lunghi (Nikolic, Serafini e Lucarelli). E’ mancato nei momenti chiave l’apporto degli esterni, con percentuali troppo basse dall’arco che, alla lunga, hanno inciso negativamente sull’andamento della partita. Domenica ci sarà il big match contro Fabriano, con i ragazzi di coach Trullo che avranno subito l’occasione di cancellare la prima sconfitta stagionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *