VIDEO | Basket/B, Giulianova batte Padova: crolla la TaSp, perde anche Roseto

VIDEO | Basket/B, Giulianova batte Padova: crolla la TaSp, perde anche Roseto

Il verdetto della sesta giornata della seconda fase del campionato di serie B, riguardo le tre formazioni teramane, ha decretato una vittoria e due sconfitte.

Partendo dell’unica nota positiva, la Globo Giulianova ha battuto la Virtus Padova (72 a 63) con una prestazione di cuore, di voglia e di carattere, conquistando due punti pesantissimi in ottica salvezza. I ragazzi di coach Zanchi hanno vinto di squadra e sono stati bravi a non disunirsi nell’ultima frazione, quando i veneti si sono portati anche avanti sul 55-58. Proprio in questo momento Di Carmine e compagni hanno tirato fuori gli attributi, realizzando un break devastante di 19-5 che ha tagliato le gambe agli ospiti, chiudendo definitivamente il match. Per i giallorossi cinque gli uomini in doppia cifra (Spera, Cacace, Tognacci, Thiam e Di Carmine) ma bisogna elogiare tutti i giocatori scesi sul parquet. Se teniamo conto che Giulianova ha affrontato un violento focolaio Covid e di fatto è una squadra gitana, che non si è mai allenata nella stessa palestra e che è stata messa in ultima fascia nel ranking iniziale, il suo campionato, in uno dei gironi più difficili ed equilibrati, ha oggettivamente dello straordinario.

A fare da contraltare è la sconfitta della Rennova Teramo a Spicchi che stecca la partita più importante della stagione, perdendo al Pala Acquaviva contro l’ex fanalino di coda Unione Padova (63-69). E’ una sconfitta che fa male, non tanto per i punti persi e per aver rivitalizzato un avversario che era quasi con un piede nella fossa, ma per come è arrivata e per l’atteggiamento avuto sul parquet dai giocatori biancorossi, pesantemente criticati a fine partita dallo stesso presidente Nardi e dai dirigenti. Eppure nel primo tempo l’approccio dei ragazzi di Salvemini è stato positivo, con un attacco fluido e una difesa attenta. I biancorossi hanno toccato a metà del secondo quarto anche le diciotto lughezze di vantaggio ma, proprio in questo momento, è avvenuto il blackout mentale dettato forse da un po’ di superficialità che, a lungo termine, risulterà decisiva in negativo per Serroni e compagni. Emblematici i soli quattro punti realizzati nell’ultima frazione dai teramani e la poca fisicità, con un 35 a 44 nei rimbalzi a favore dei padovani che hanno sbagliato anche tante conclusioni (basti pensare al 10 su 22 nei tiri liberi). Adesso sarà fondamentale tramutare la delusione in energia positiva per cercare di ottenere due vittorie nelle ultime due partite, evitare l’utimo posto e ottenere il miglior piazzamento nei playout.

Perde anche la Liofilchem Roseto che cade in casa contro San Vendemiano (64-75) nonostante i 18 punti di Lucarelli e Serafini e gli 11 punti di Amoroso. I biancazzurri restano quindi al quinto posto in classifica a quota 22 punti, in piena lotta per i playoff con ancora due gare da recuperare.

Lorenzo Mazzaufo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *