VIDEO | Basket/B: il punto sul mercato di Roseto, Giulianova e Teramo

VIDEO | Basket/B: il punto sul mercato di Roseto, Giulianova e Teramo

Finalmente, è il caso di dirlo, dopo la lunga pausa causata dall’emergenza covid 19 che ha annullato la stagione 2019/2020, si torna a parlare di basket mercato e dei suoi attori principali, ovvero gli allenatori e i giocatori.

Sono iniziati infatti i primi movimenti e, al momento, la Pallacanestro Roseto è quella più attiva e vivace, un segno tangibile del ritrovato entusiasmo dopo la creazione del consorzio “Le Quote” e l’acquisizione del titolo di Serie B da Lecco.

Ufficializzato il ritorno di coach Tony Trullo, che ricoprirà anche il ruolo di Direttore Sportivo, la società biancazzurra ha completato lo staff tecnico con gli ingaggi dell’assistant coach Nando Francani e del preparatore atletico Piergiorgio Verrigni, entrambi reduci da ottime stagioni a Giulianova.

Si fa quindi sempre più netta la politica a kilometro zero della Pallacanestro Roseto che ha puntato al fattore della rosetanità ma anche e soprattutto alla qualità: elementi questi che dovranno essere fondamentali nel riportare i tifosi al PalaMaggetti dopo il biennio burrascoso della partnership con la Stella Azzurra Roma.

Ci sono però anche i primi nomi che riguardano i giocatori e sono tanti gli appunti sull’agenda di Trullo. Due trattative infatti sono a buon punto e saranno ufficalizzate nei prossimi giorni: si tratta dell’ala ex Campli e Amatori Pescara Alberto Serafini (l’anno scorso in forza alla Fortitudo Alessandria) e di Giorgio Di Bonaventura, ex capitano del Teramo Basket 1960 e grande conoscitore della piazza rosetana, avendo vestito la canotta biancazzurra nella stagione 2017/2018. Altri nomi che vengono accostati a Roseto sono quelli del playmaker Edoardo Di Emidio, della guardia Antonello Ruggiero e del capitano di tante battaglie in maglia Sharks Simone Pierich, che in Serie B sarebbe l’equivalente di un giocatore statunitense. Tanta rosetanità quindi ma anche, come dicevamo, tantissima qualità.

Per quanto riguarda Giulianova, sfumata l’opzione Nando Francani come allenatore la società giallorossa si appresta a ufficializzare la nomina a head coach di Andrea Zanchi. Il 56enne tecnico veneto, che vanta esperienze nell’allora Legadue con Jesi, Novara e Osimo, è reduce da una stagione nel settore giovanile della Scuola Basket Montegranaro. Roster ovviamente tutto da ricostruire ed è probabile l’arrivo della guardia tiratrice under Federico Tognacci da San Vendemiano.

A Teramo invece tutto tace, quasi in un silenzio radio da Guerra Fredda. Si attenderà in settimana, o quantomeno entro il 31 luglio, l’annuncio di Carlo Antonetti riguardo la formazione del consorzio “AmareTerAmo” con conseguente rilevazione del titolo di Serie B del Teramo Basket 1960. L’unico nome che si è fatto in questi ultimi giorni è quello di coach Alessandro Ramagli, autore di una stagione e mezza più che positiva in Serie A con lo storico Teramo Basket. Un nome, quello di Ramagli, pesantissimo per la categoria visto il suo prestigioso curriculum. Staremo a vedere se il ritorno del coach livornese in biancorosso sarà fantabasket o diventerà realtà.

IL SERVIZIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *