VIDEO | Coronavirus: la forza dei volontari e dei professionisti in prima linea

VIDEO | Coronavirus: la forza dei volontari e dei professionisti in prima linea

La prima linea nell’emergenza coronavirus. Medici e infermieri su tutti compongono la prima linea che così come il vocabolario ci ricorda si tratta di “persone o cose che sono avanti a tutte le altre per merito o per importanza oppure per impegno e responsabilità”. Ovviamente nel caso della lotta a questa pandemia le figure in prima linea sono quelle che si stanno distinguendo per impegno e responsabilità…e io aggiungerei coraggio. Poi c’è una seconda linea, che si distanzia dI poco dalla prima, dove si trovano figure forse e giustamente meno visibili dei sanitari ma quotidianamente impegnate a lottare con la stessa dignità e determinazione. I volontari, veri e propri angeli invisibili che non si tirano mai indietro di fronte a nulla. Ci sono dove c’è da aiutare i malati, dove c’è da aiutare la gente sola, dove c’è bisogno di supporto e anche di una parola. Sono tanti e sono coraggiosi. Sono uomini e donne ragazzi e ragazze ma anche persone in avanti con gli anni che hanno alto, altissimo il senso civico e di solidarietà umana. In terza linea se così si può dire ci siamo anche noi: i giornalisti. La Costituzione riconosce la tutela dei giornalisti che hanno il compito di informare sempre e comunque. Ci siamo perché è un nostro dovere informare, ci siamo perché è in diritto dei cittadini essere informati soprattutto quando si tratta della salute pubblica. Ci siamo perché ci siamo sempre stati nel bene e nel male e perché in fondo anche la nostra è una missione. E come ha detto Aldo Busi “non si mettono le mutande alle parole”; io aggiungo “ma la mascherina si” per essere sul campo, protetti, sempre presenti e in terza linea con fotografi e operatori tv.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *