VIDEO | Serie C, al “Bonolis” cade anche il Foggia (2-0): Teramo a caccia della Ternana

VIDEO | Serie C, al “Bonolis” cade anche il Foggia (2-0): Teramo a caccia della Ternana

La legge del “Bonolis” non risparmia neanche il Foggia: i Satanelli cadono nel recupero della terza giornata (2-0, reti di Cappa e Pinzauti) al cospetto di un Teramo che si regala il secondo posto solitario in classifica. Alla vigilia della sfida da brividi al “Liberati” di Terni contro la capolista, sono solo quattro i punti che separano i biancorossi dalla vetta: sognare non è reato.

Rispetto alla gara contro il Catania tre le novità nel Teramo: Cappa, Bombagi e Pinzauti per Costa Ferreira, Mungo e Bunino. E’ un 4-3-3 quello disegnato da Paci, con Ilari mezzala. Foggia di Marchionni in campo con il 3-5-2 e reduce da una bella striscia di risultati positivi. Primo tentativo di marca ospite: dopo due minuti Curcio avvisa Lewandowski dalla distanza. Al 6′ protesta Pinzauti per una evidente trattenuta in area da parte di Germinio: Garofalo di Torre del Greco lascia correre. La gara procede su ritmi compassati e senza grandi emozioni. Al 21′ Bombagi gira centralmente in volèe verso Fumagalli. Poco dopo Santoro strappa applausi in percussione palla al piede: para l’estremo ospite. Il Foggia fa fatica a servire le punte: l’unica conclusione è di Gentile al 36′ con un rasoterra da fuori che non impensierisce il numero uno biancorosso. L’episodio più importante della prima frazione al 42′: Ilari gira di testa la sponda di Diakitè sul corner di Arrigoni, la sfera centra la traversa e rimbalza sulla linea prima di pizzicare nuovamente la trasversale e schizzare via. Gol fantasma che resta tale per il direttore di gara e il primo assistente.

Il Teramo colpisce in avvio di ripresa: erroraccio di Anelli che lascia campo aperto a Bombagi, il numero 10 sbaglia da pochi passi davanti a Fumagalli ma sulla ribattuta è chirurgico Cappa (primo gol in campionato) nello spedire a fil di palo. Il Foggia prova subito a reagire: al 55′ Curcio per pochi centimetri non trova l’impatto vincente con il pallone. Dopo un calcio di punizione che accarezza la traversa, al 65′ finisce la partita di Bombagi: al suo posto Mungo. Il neo entrato lascia il segno in tandem con Pinzauti. Prima offre un filtrante all’attaccante che scarica sull’esterno della rete. Poi, all’84’, l’azione del raddoppio: lancio di prima del trequartista per la punta, il cui destro al volo infila Fumagalli sul secondo palo. Secondo centro in campionato per l’attaccante toscano. Nel mentre c’è spazio anche per gli esordi stagionali di Gerbi (al posto di Cappa) e Trasciani (al posto di Diakitè). Finisce con la quinta vittoria casalinga del Teramo (settima in dieci incontri) senza subire gol: Paci può davvero gongolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *