VIDEO | Serie C, Teramo-Viterbese 2-0: nei playoff sfida al Palermo

VIDEO | Serie C, Teramo-Viterbese 2-0: nei playoff sfida al Palermo

Il Teramo chiude la stagione regolare battendo 2-0 la Viterbese dell’ex tecnico Agenore Maurizi e scalando una posizione in classifica: ottavo posto finale a quota 52 punti, grazie al pareggio del Foggia contro il Catania, che vuol dire sfida playoff al Palermo (gara in terra siciliana domenica 9 maggio).

Al “Bonolis” decidono le reti nel primo tempo di Ilari e Bombagi su rigore. Senza lo squalificato Trasciani e l’infortunato Diakitè, Massimo Paci rispolvera Lasik come terzino destro, riportando Piacentini al centro con Soprano. A sinistra della linea difensiva torna Tentardini dopo i tre turni di squalifica. Il mister biancorosso non rischia i diffidati Arrigoni, Mungo e Vitturini: al posto del capitano confermato Lombardi, affiancato dal rientrante Santoro. Maglia da titolare anche per Ilari, dopo la squalifica, e Birligea al centro dell’attacco. Completano l’undici Costa Ferreira e Bombagi.

La fase di studio dura pochissimo. Al 7′ il Diavolo è già in vantaggio: gran gol di Ilari con un sinistro imparabile che si insacca all’incrocio dei pali. Settimo sigillo personale per il centrocampista biancorosso. La Viterbese reagisce subito con un tentativo di Adopo di poco a lato. Ma è il Teramo a spadroneggiare nella prima frazione. Al 10′ Birligea va a un passo dal raddoppio con un’azione caparbia che lo conduce davanti a Bisogno, ma il portiere ospite gli nega il gol. Tre minuti dopo contropiede biancorosso manovrato da Santoro che offre a Bombagi un ghiotto suggerimento per il tiro, deviato da Camilleri in ripiegamento. Al 19′ Ilari va vicino alla doppietta ma Bisogno si oppone con i piedi. Il raddoppio è nell’aria e arriva al 21′: Bombagi propizia (colpo di tacco per Tentardini steso in area) e trasforma un calcio di rigore per il nono centro personale.

Nella ripresa non torna in campo Lewandowski, malconcio dopo uno scontro con Tounkara: al suo posto Valentini. Il risultato già incanalato suggerisce un calo del ritmo. La Viterbese non fa granché per rientrare in partita, anzi è Tentardini a sferrare un sinistro al 55′ che sfiora l’incrocio. Birligea continua a litigare con il gol: due grandi occasioni al 62′ e al 75′, in entrambi i casi concluse male addosso a Bisogno. A metà ripresa Paci regala l’esordio anche a Bellucci, richiamando Lasik. Ultimo assalto biancorosso con Kyeremateng (subentrato a Birligea) che ci prova dalla distanza trovando ancora pronto Bisogno.

Il Teramo si regala i playoff al termine di un cammino all’inizio esaltante, poi con qualche saliscendi di troppo, specie con le squadre di bassa classifica. Un campionato sempre sul filo del rasoio per l’emergenza Covid, a cui si è aggiunta la linea societaria della riduzione dei costi e della valorizzazione dei giovani, vivrà comunque la coda degli spareggi promozione. Si ricomincia da zero (o quasi): il Teramo dovrà solo vincere a Palermo per passare il turno. Nei due precedenti stagionali, un successo in casa (2-0) e un pareggio al “Renzo Barbera” (1-1). Il Diavolo dirà sicuramente la sua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *