VIDEO | Teramo Calcio, la C è salva: Iachini iscrive la squadra

VIDEO | Teramo Calcio, la C è salva: Iachini iscrive la squadra

Un breve comunicato stampa letto davanti a telecamere e taccuini per annunciare la decisione di iscrivere il Teramo al prossimo campionato di Serie C. E poi la firma, sempre a favore di telecamere, sulla domanda di iscrizione e sull’assegno con la fideiussione da 350.000 euro da allegare, consegnate nelle mani del team manager Fabio Gatta per la consegna nella sede della Lega Pro a Firenze. Dopo giorni ad alta tensione, il presidente Franco Iachini scioglie le riserve e continua la sua avventura tra i professionisti alla guida del Teramo.

Di seguito il testo integrale del comunicato stampa letto da Iachini:

In questi ultimi due giorni ho ricevuto tantissime attestazioni di stima e incoraggiamento da parte di tantissimi tifosi, quelli veri, quelli con il vero cuore biancorosso, che mi hanno spronato a non mollare, anche chiedendomi cosa potessero fare per aiutarmi. Sono stato anche contattato da imprenditori e istituzioni che hanno capito il mio appello, mostrato considerazione per quanto ho finora costruito e fiducia in quello che potremmo ancora regalare alla nostra città. Naturalmente ho ricevuto anche attacchi e critiche, per fortuna dalla solita minoranza becera, il cui modus operandi negli anni non cambia e non cambierà mai. Accetto le critiche, perché da esse si possono trarre sempre spunti di riflessione, ma stigmatizzo con forza le modalità becere con cui opera una certa frangia di tifosi, sempre la solita. Gli attacchi personali, le offese e le prese in giro, sono solo uno sterile esercizio di personalità non abituati a confrontarsi con correttezza e lealtà.
Ieri sera ho deciso di iscrivere la nostra squadra al campionato di Serie C. Voglio continuare a regalare un sogno ai nostri tifosi e voglio essere fiducioso che quanto abbozzato in questi giorni, in termini di aiuto alla società, possa tradursi in realtà. Torno a ribadire che il mio chiedere supporto deriva solo ed esclusivamente dalla consapevolezza di aver ricostruito una società sana, sottolineo sana, e per cui sono state gettate basi solide per una crescita a lungo termine e non vorrei mai che questo progetto potesse andare in sofferenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *