VIDEO | Teramo Calcio, Santoro illude: altro pareggio contro la Turris (1-1)

VIDEO | Teramo Calcio, Santoro illude: altro pareggio contro la Turris (1-1)

Terzo pareggio consecutivo per il Teramo che conquista un punto prezioso a Torre del Greco. Dopo Virtus Francavilla e Vibonese, anche la Turris impone la divisione della posta ai biancorossi. Risultato che rispecchia a grandi linee l’andamento del match. Paci, con la difesa in emergenza per le assenze di Diakitè e Lasik infortunati, a cui si aggiunge Piacentini fuori rosa per la rottura con la società sul rinnovo del contratto, sceglie Trasciani sulla corsia destra e Iotti a far coppia con Soprano. In avanti il ballottaggio con Pinzauti premia Bunino.

Parte con gran convinzione il Teramo che dopo pochi secondi porta al tiro Costa Ferreira (Abagnale mette in angolo) e al 7′ scheggia la traversa sul calcio di punizione di Bombagi. La replica dei padroni di casa è in un’incursione di Pandolfi che da posizione angolata non inquadra la porta. La gara procede su buoni ritmi e vive una prima svolta al 19′: Santoro riceve da Bombagi, salta il diretto avversario e appena in area spedisce il pallone sul secondo palo con un destro potente e preciso. Seconda rete in campionato per il centrocampista siciliano. Gol del vantaggio che il Teramo porta con sé fin negli spogliatoi.

La reazione della Turris è rimandata alla ripresa. I padroni di casa spingono per cercare la via del gol e lo trovano al 52′ con un colpo di testa di Rainone, annullato per posizione dubbia di fuorigioco. Il Teramo perde uno dei suoi migliori interpreti per infortunio: al 60′ Santoro è costretto a uscire, subentra Viero. Poco dopo Paci richiama anche Bunino e fa entrare Mungo (Bombagi avanza da falso nueve). I padroni di casa vogliono il pari e lo trovano al 70′: bella azione con sponda di petto di Pandolfi per Giannone, inserimento della mezzala che batte Lewandowski. Il gol subito risveglia il Diavolo che chiude in crescendo e produce due occasioni, entrambe con Mungo: al 74′ è bravo Abagnale a mettere in angolo il destro deviato del centrocampista; al 91′, invece, l’occasione ghiotta viene vanificata dalla mira imprecisa dell’ex Cosenza.

In classifica, alle spalle del Teramo si fanno sotto Catanzaro, Foggia e Catania: sabato al “Bonolis” c’è la Cavese, ultima in classifica, per tornare alla vittoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *