Violazione norme anti assembramento: sanzionato lo chalet Bagni Riviera

Violazione norme anti assembramento: sanzionato lo chalet Bagni Riviera

Dopo Alba Adriatica, accanto ad altre verifiche sul territorio provinciale con particolare riguardo alle cittadine della fascia costiera, nel tardo pomeriggio di ieri è stato effettuato un controllo straordinario interforze allo chalet Bagni Riviera di Giulianova, ritrovo di molti giovani della costa teramana.

Il controllo delle normative anti covid è stato effettuato dalle unità della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, dell’Ufficio Circondariale Marittimo e della Polizia Locale di Giulianova.

Lo chalet è stato sanzionato per non aver rispettato e fatto rispettare quanto previsto in tema di divieto di assembramenti dall’ordinanza del Presidente della Regione Abruzzo numero 74. Numerosi i giovani senza mascherina e raggruppati in numero elevato. Sono stati sequestrati anche 50 kg di pesce per carenza di condizioni igieniche.

Con le unità cinofile dei Carabinieri e della Guardia di Finanza sono state effettuate a campione anche ispezioni dei molti giovani presenti ed è stato rinvenuta una modica quantità di marijuana gettata in terra prima della perquisizione.

Numerose anche le sanzioni al Codice della Strada per parcheggi abusivi di autovetture e motoveicoli che intralciavano il transito di pedoni e con riflessi sulla stessa circolazione stradale.

E’ in corso di verifica il possesso delle prescritte autorizzazioni anche del personale di supporto ausiliario, quali i cosiddetti “buttafuori”, ecc. I controlli volti al rispetto del distanziamento sociale, a fini di tutela della salute pubblica, proseguiranno anche nel prossimo periodo negli esercizi di pubblico ritrovo e divertimento ubicati sulla fascia costiera della provincia.

Foto di repertorio pagina facebook Bagni Riviera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *