Zennaro (M5S): “La montagna teramana abbandonata dalla Regione”

Antonio Zennaro

Zennaro (M5S): “La montagna teramana abbandonata dalla Regione”

“Ormai è noto che il prossimo anno gli impianti sciistici di Prati di Tivo saranno all’asta per essere venduti a una “società x”, dopo una serie di vicissitudini che hanno messo a dura prova la località, tutti gli operatori e gli abitanti, ma soprattutto senza che la Regione, assessore e consiglieri di maggioranza abbiano fatto nulla per il futuro della montagna teramana”– commenta il deputato Antonio Zennaro riguardo la situazione degli impianti di Prati di Tivo e Prato Selva.

“Il rilancio turistico delle due località sciistiche e insieme del borgo di Pietracamela e di tutta l’area, doveva essere tra i primi obiettivi del nuovo assessore regionale, già a marzo scorso avevo pubblicamente sollecitato Febbo affinchè agisse tempestivamente, convocando un tavolo tecnico per una programmazione a lungo raggio del turismo montano della provincia di Teramo.” – continua Zennaro – “Certo, sono sollevato che la stagione invernale sia comunque salva, per gli operatori, per i residenti e anche per le tante famiglie della provincia che potranno godere della nostra montagna, ma non è possibile continuare a galleggiare. Quello che occorre è una programmazione reale e strutturata che non proceda a tentativi e poi ci vuole un maggiore coordinamento tra i vari livelli territoriali e soggetti tra pubblico e privato. Per questo, come parlamentare della provincia di Teramo, insisto con l’assessore Febbo sull’importanza di fissare subito un primo tavolo operativo-istituzionale che coinvolga tutti i rappresentanti istituzionali del territorio. Mi impegnerò personalmente per una partecipazione dell’ENIT, per cogliere opportunità e indirizzi anche dal nuovo piano triennale presentato a luglio scorso dall’Agenzia Nazionale del Turismo. ” – Conclude il deputato.

On. Zennaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *